Home Apertura Bari, assembramenti nell’Umbertino. La rabbia del comitato di quartiere: “Sempre peggio” –...

Bari, assembramenti nell’Umbertino. La rabbia del comitato di quartiere: “Sempre peggio” – VIDEO

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

“Sempre peggio”. Inizia così un post pubblicato questa mattina nel gruppo Facebook del Comitato Salvaguardia Zona Umbertina. A scriverlo è Mauro Gargano, amministratore del gruppo e tra i membri più attivi del comitato di quartiere. Il tema del dibattito, portato avanti nella comunità social dell’Umbertino con diverse video-testimonianze, è quello degli assembramenti e nello specifico la segnalazione arriva da via Abbrescia.

“Il video è stato registrato dopo la mezzanotte – scrive Gargano – con ristoranti e pizzerie, che rispettano i protocolli anche sul distanziamento interpersonale, già chiusi. Possibile che non ci si renda conto che per i comportamenti irresponsabili di pochi potremmo essere tutti pregiudicati da una recrudescenza del contagio e da un nuovo lockdown? Presidente Emiliano, professor Lopalco, sindaco Decaro e comandante Palumbo: qualcuno vi informa di cosa succede notte tempo nell’Umbertino? Si intervenga prima che sia troppo tardi. Solo chi non vuole vedere o non vuole sentire, non vede e non sente”.

Altri video, pubblicati sempre nel gruppo Facebook del comitato, testimoniano assembramenti di ragazzi, consistenti e costanti, andati avanti pressoché per tutta la serata. Il quadrilatero incriminato è sempre lo stesso: quello della movida tra via Abbrescia angolo largo Adua, via Cognetti, corso Cavour e il lungomare fino a largo Adua. Alcune registrazioni testimoniano anche il passaggio delle pattuglie della Polizia Locale. Lampeggianti accesi e sosta prolungata nel tentativo disinnescare l’aggregazione selvaggia, con il piacere effimero dell’obiettivo raggiunto – e neanche sempre – solo per una manciata di secondi.

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui