14.1 C
Comune di Bari
sabato 17 Aprile 2021
Home Attualità “La micromobilità elettrica è una questione (anche) di educazione civica”, evento Helbiz...

“La micromobilità elettrica è una questione (anche) di educazione civica”, evento Helbiz a Bari: il 19 luglio in via Argiro

Da leggere

“La rivoluzione della micromobilità è sotto gli occhi di tutti. Migliaia di monopattini e bici elettriche stanno conquistando le nostre città, alleggerendole dal traffico e dai costi ambientali. Quel che è meno chiaro è l’impatto di questa trasformazione sulle abitudini delle persone, soprattutto per ciò che riguarda le buone norme di convivenza sociale”. Inizia così una nota della Helbiz: prima società ad aver portato il servizio di monopattini sharing a Bari.

Per affrontare un tema che è di grandissima attualità, soprattutto alla luce di quanto avvenuto in città negli ultimi 10 giorni, in modo particolare rispetto al tema del ‘trasporto multiplo’ sui veicoli, Helbiz in collaborazione con Telepass Pay promuoverà nelle prossime settimane una serie di attività incentrate sulla sicurezza e sull’educazione civica nell’era della new mobility. Incontri che hanno l’obiettivo di sensibilizzare le persone, attraverso il buon esempio, sulle pratiche che rendono questa trasformazione sostenibile, anche a livello di comportamenti.

In quest’ottica, il prossimo 19 luglio a Bari, Helbiz sarà presente a un evento patrocinato dal Comune, in collaborazione con la Polizia Locale, che vedrà la partecipazione, fra gli altri, dei membri del Club Monopattini Elettrici Bari – MEB. Durante l’appuntamento, fissato alle ore 17 in via Argiro, ci sarà spazio per test drive gratuiti e momenti di incontro con i responsabili di Helbiz e della Polizia Locale che spiegheranno l’uso corretto del mezzo sulle strade.

“La tecnologia da sola non basta. La rivoluzione della mobilità è soprattutto una questione di educazione al cambiamento – commenta Luca Santambrogio, Country Manager di Helbiz Italia -. Non dimentichiamoci che monopattini e bici elettriche non esistevano fino a pochi anni fa. La loro adozione va accompagnata da una serie di azioni educative, a tutti i livelli: operatori, istituzioni, associazioni cittadine. Il rispetto delle norme scritte, e di quelle non scritte, sarà la chiave per guidare la transizione verso un nuovo concetto di mobilità, i cui vantaggi sono ormai evidenti a tutti”.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Buon 48esimo Telebari!