11.8 C
Comune di Bari
sabato 17 Aprile 2021
Home Attualità Crisi da Covid, Coldiretti: “Per gli 876 agriturismi della Puglia un ‘buco’...

Crisi da Covid, Coldiretti: “Per gli 876 agriturismi della Puglia un ‘buco’ da oltre 50 milioni di euro”

Da leggere

Un buco da oltre 50 milioni di euro per gli 876 agriturismi pugliesi stretti fra lo stop nella zona arancione e il crollo del turismo che rischia di compromettere il Natale. È quanto emerge da un’analisi di Coldiretti Puglia, sulla base dei dati dell’associazione agrituristica Terranostra, sugli effetti dell’ultimo DPCM in riferimento all’emergenza Covid per un settore importante dell’agroalimentare e per il turismo regionale.

“È un colpo durissimo che si aggiunge alla perdita di fatturato registrata a partire dall’8 marzo scorso, da quando è partita l’emergenza ed il lungo lockdown – denuncia Filippo De Miccolis Angelini, presidente di Terranostra Puglia -. Il boom di presenze di turisti italiani negli agriturismi ad agosto non ha certamente compensato le perdite subite dagli agriturismi in Puglia nel 2020. A fronte dei 4,2 milioni di arrivi di turisti nel 2019 e 1,2 milioni di arrivi dall’estero, è evidente la perdita secca subita nel 2020 dalle masserie della Puglia che hanno praticamente azzerato gli arrivi di turisti stranieri e annullato le prenotazioni di italiani e del turismo di prossimità nei mesi di lockdown e con le nuove restrizioni”.

Rilevante, secondo Coldiretti Puglia, è l’impatto dal punto di vista economico ed occupazionale sul sistema agrituristico regionale con la perdita di quasi 5mila posti di lavoro. Intanto, è importante aver chiarito che è possibile negli agriturismi offrire pasti ai clienti che vi alloggiano anche nelle zone rosse e arancioni dove la ristorazione è vietata. È quanto afferma la Coldiretti nel commentare positivamente la FAQ del Governo che chiarisce i contenuti del DPCM consentendo senza limiti di orario la ristorazione solo all’interno della struttura ricettiva in cui si è alloggiati.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche

Buon 48esimo Telebari!