8.4 C
Comune di Bari
domenica 5 Dicembre 2021
Home Bari dei bimbi "Donate vestiti per i bambini al Cara". Ma il Centro precisa: nessuna...

“Donate vestiti per i bambini al Cara”. Ma il Centro precisa: nessuna emergenza

Notizie da leggere

Gli appelli si rincorrono sui social network, all’interno dei gruppi e nelle chat di WhatsApp. “Al Cara sono arrivati più di quaranta ragazzi di ogni età, sono stremati e non hanno niente”, si legge nei messaggi che corrono di smartphone in smartphone, attivando diversi canali di raccolta abiti, con tanto di elenco del numero di bimbi e delle età di ognuno. Le famiglie baresi si mobilitano, ma dal Centro per richiedenti asilo di Palese arriva la precisazione: le nuove accoglienze ci sono sempre, ma al momento non ci sarebbe alcuna urgenza.

Da giorni gli appelli alla racconta di indumenti per bambini e ragazzi (una quarantina, di età compresa tra 4 mesi e 16 anni) si rincorrono in tutti i gruppi Facebook e nelle chat di WhatsApp. “Servono urgentemente indumenti invernali, compreso intimo e scarpe – si legge in uno di questi – Se volete donare qualcosa anche di usato, purché in buono stato, la cooperativa Aliante sta raccogliendo abiti fino al prossimo venerdì”. Analogo messaggio indica come punto di raccolta private famiglie o altre associazioni, come la Comunità di Sant’Egidio. Dalla cooperativa Aliante spiegano di avere sempre attiva la racconta di indumenti nella sede di corso Italia 171, a vantaggio dei ragazzi del quartiere Libertà, e di avere ora ricevuto l’appello di altre associazioni presenti nel Cara.

Dal Centro per richiedenti asilo di Bari Palese, però, precisano che in realtà non c’è alcuna emergenza di ricevere indumenti per bambini o ragazzi. Le ultime accoglienze sono stata concluse nel finesettimana: all’interno del Cara ci sono attualmente 550 ospiti, arrivati dalle navi quarantena. Gli ospiti, però, avrebbero ricevuto regolarmente i kit a disposizione e abiti sufficienti. Quello che sarà donato, dunque, sarà utilizzato o rimarrà in deposito per le future accoglienze, ma non c’è motivo di affrettarsi e magari sarebbe meglio verificare se nel frattempo sono sopraggiunte altre priorità.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

error: Contenuti protetti