9.1 C
Comune di Bari
sabato 29 Gennaio 2022
HomeAperturaClown, musica e supereroi: al Pediatrico di Bari primi vaccini anti Covid...

Clown, musica e supereroi: al Pediatrico di Bari primi vaccini anti Covid ai bimbi fragili

Notizie da leggere

Clown e musica, doni, pupazzi e supereroi accompagnano i primi 200 bambini pugliesi fragili, tra i 5 e gli 11 anni, nel percorso sino agli otto ambulatori vaccinali. Sono cominciate questa mattina a Bari, nell’ospedale pediatrico Giovanni XXIII, le vaccinazioni pediatriche anti Covid: alle 9, la prima a sottoporsi alla somministrazione è stata una bimba di 10 anni, figlia di un’infermiera di un ospedale di Bari.

“È andata bene, aspettavamo questa chiamata – ha detto la mamma della bimba subito dopo la somministrazione -. Siamo contenti, tutti quanti dovrebbero far vaccinare i propri figli. Anche la mia bimba era favorevole alla vaccinazione ed era molto tranquilla e serena”.

All’ingresso del Giovanni XXIII, a dare il benvenuto ai piccoli e alle loro famiglie, c’è un gonfiabile gigante di Olaf, pupazzo di neve dei cartoon. A intrattenere i piccoli pazienti durante l’attesa, oltre a clown e supereroi, c’è anche Babbo Natale. “È il migliore regalo che possiamo fare ai nostri bambini – ha commentato il direttore generale del Policlinico e del Pediatrico, Giovanni Migliore – abbiamo tutti i nostri specialisti al lavoro, è un buon inizio delle festività natalizie”.

Al Giovanni XXIII, per le baby vaccinazioni, anche i giovani agricoltori ed i florovivaisti di Coldiretti con le loro ‘stelle di Natale’ donate alle famiglie. Oggi al Pediatrico saranno immunizzati i bimbi affetti da patologie metaboliche, infettive, nefrologiche, cardiologiche, neurologiche, diabetologiche e pediatriche. Nel pomeriggio, in Puglia, saranno avviate anche le somministrazioni nelle scuole. Complessivamente, oggi dovrebbero essere effettuate almeno 5mila inoculazioni.

Al Centro di Neuropsichiatria infantile ‘Colli Grisoni’ di Bari, invece, il primo bambino fragile vaccinato dagli operatori Asl si chiama Alfonso e ha 8 anni. Qui bambini e genitori hanno trovato un’équipe multidisciplinare formata da 40 operatori – neuropsichiatri infantili, infermieri, psicologi, educatori, tecnici della riabilitazione psichiatrica, logopedisti e neuropsicomotricisti – diretta dal dottor Cesare Porcelli e dal dottor Vito Lozito.

Il gruppo di lavoro è stato rinforzato anche dalla presenza dei pediatri e degli infermieri pediatrici dell’ospedale San Paolo di Bari, pronti a fornire un supporto sanitario e anche di tipo informativo. “Impegnato tutto il personale del Centro – spiegano dalla Asl – circa 25 unità, più sei unità della Croce Rossa per accogliere e smistare l’utenza. Tutto nella massima sicurezza, con un’ambulanza del 118 sistemata nel cortile”.

Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Impossibile copiare il testo!