13.6 C
Comune di Bari

Le notizie di oggi di Bari su Telebari.it

venerdì 2 Dicembre 2022
HomeBari dei bimbiNuovo spazio per i bimbi nel cuore di Bari vecchia, la biblioteca...

Nuovo spazio per i bimbi nel cuore di Bari vecchia, la biblioteca De Gemmis si colora: il restyling – FOTO

Notizie da leggere

Un nuovo, coloratissimo, spazio per i bambini nel cuore di Bari vecchia. Siamo all’interno della Biblioteca metropolitana De Gemmis: una biblioteca pubblica, nata nel 1960 grazie alla donazione del bibliofilo barese Gennaro De Gemmis alla Provincia di Bari delle sue raccolte librarie ed archivistiche. Collocata all’inizio nella Corte del Catapano, all’interno della cittadella della Basilica di San Nicola, e poi in altri locali del Murattiano, nel corso degli anni la biblioteca ha trovato la propria sede definitiva nell’ex convento di Santa Teresa dei Maschi, al civico 4 di Strada Lamberti.

Tre piani, circa 3mila metri quadri complessivi, e da oggi anche una zona completamente ristrutturata, dedicata ai più piccoli, realizzata grazie a un finanziamento POR Puglia per un importo poco superiore ai 450mila euro. “Abbiamo riconvertito uno spazio dismesso e ridato forma e sostanza a un’ala della biblioteca – spiega l’architetto Riccardo Russo, nel team che ha eseguito il progetto del restyling insieme al padre Fernando, direttore dei lavori, e all’architetto Trisolini -. L’impresa esecutrice ha lavorato per un anno e mezzo su una superficie di circa 150 metri quadri”.

Al piano terra della biblioteca, quindi, negli spazi dell’ex caffetteria mai entrata in funzione, adesso ha preso vita un’area piena di colori e a misura di bambino. È stato realizzato un primo ambiente dedicato all’accoglienza da cui si accede poi a una corte interna, con una nuova struttura in acciaio e vetro che nei mesi estivi potrà essere utilizzata per giochi e lettura, ma che adesso potrà essere vissuta tutto l’anno. E poi uno spazio al chiuso, con una piccola libreria, e una vetrata apribile che permetterà ai gestori di regolare gli spazi. “Il risultato finale – conclude l’architetto – è stato davvero soddisfacente”.

Leggi anche...

Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche

Impossibile copiare il testo!