9.8 C
Comune di Bari
lunedì 19 Aprile 2021
Home Cronaca Chiodi lanciati in strada per seminare i carabinieri, ma la fuga finisce...

Chiodi lanciati in strada per seminare i carabinieri, ma la fuga finisce contro un marciapiede: ladri d’auto arrestati a Bari

Da leggere

I carabinieri di Bari, all’alba di oggi, hanno arrestato due uomini, entrambi pluripregiudicati di 53 anni, al termine di un folle inseguimento iniziato a Valenzano e terminato a Ceglie. I due dovranno rispondere di resistenza a pubblico ufficiale, possesso ingiustificato di grimaldelli, danneggiamento, ricettazione, riciclaggio, porto abusivo di arma bianca e attentato alla sicurezza dei trasporti.

I malviventi – in tutto tre, con il volto coperto da passamontagna e a bordo di una Fiat 500L rubata – erano stati intercettati dai militari lungo la strada comunale Pozzo Varva Vecchia, nel comune di Valenzano. Il primo step dell’inseguimento, così, terminava subito contro un palo della luce: attimi concitati in cui uno dei componenti della banda è riussciva a scappare dileguandosi nelle campagne circostanti.

La fuga degli altri due, però, proseguiva in direzione Bari con ripetuti tentativi di speronamento dell’auto dei carabinieri e chiodi a 4 punte lanciati in strada nel tentativo di mettere fuori causa gli pneumatici della pattuglia. Un tentativo riuscito. Ma nel mentre, arrivati a Ceglie, la folle fuga dei ladri d’auto si concludeva contro un marciapiede.

Inutile l’ulteriore tentativo di fuga a piedi. I due – trovati in possesso di radio ricetrasmittenti, torce, arnesi da scasso, un coltello con lama da 20 centimetri e un secchio contenente molti 100 chiodi artigianali in acciaio – sono stati arrestati e portati in carcere. Sono ancora in corso, invece, le indagini per risalire al terzo componente della banda.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Buon 48esimo Telebari!