13.2 C
Comune di Bari
venerdì 23 Aprile 2021
Home Cronaca Dal carcere di Trani la lettera alle famiglie dei ragazzi morti in...

Dal carcere di Trani la lettera alle famiglie dei ragazzi morti in bici: “Uno dei loro papà è qui. Un dolore immenso”

Da leggere

“Noi detenuti del carcere di Trani, non abbiamo parole per esprimere il sentimento di dolore per la morte dei tre ragazzi”. Lo scrivono in una lettera pubblica, diffusa dall’Arcidiocesi e indirizzata alle famiglie dei tre ragazzi di Barletta morti in sella alla stessa bici elettrica, travolta da un furgone all’alba del 15 luglio lungo la statale 170.

Quella mattina, scrivono i detenuti, “non sapevamo ancora che il papà di uno di loro era qui insieme a noi; questo papà non sapeva che una delle vittime era suo figlio. Purtroppo, la tragica notizia non tardò nel raggiungerlo; nello stesso istante abbiamo visto quel papà annullarsi psicologicamente e fisicamente: il dolore, gli strazi del cuore, abbiamo immaginato la stessa scena dei genitori degli altri due ragazzi”.

“Tanti di noi sono papà e tutti ci siamo sentiti genitori, papà, mamme, fratelli, sorelle, nonni, sì perché in tanti siamo anche nonni e questo – si legge nella lettera – ci ha portato a stringerci ancora di più a quel papà vicino e alle famiglie dei tre ragazzi”. “Per questo vogliamo dire ai loro coetanei: ragazzi, state attenti, perché a quell’età ci si sente forti, non si fa attenzione; si è imprudenti, ma poi il dolore è grande di fronte a simili tragedie”.

La lettera si conclude esprimendo vicinanza alle famiglie dei tre ragazzi – Michele Chiarulli di 19 anni, Pasquale Simone e Giovanni Pinto di 17 – inviando loro un messaggio (“ciao ragazzi, sarete sempre nei nostri cuori”) anche in occasione dei funerali, organizzati alle 17 in tre chiese distinte (San Nicola, San Benedetto e il Crocifisso) di Barletta, dove è stato proclamato il lutto cittadino.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Buon 48esimo Telebari!