Home Cronaca Monopoli, contrasto all’abbandono di rifiuti: sorpreso il titolare di un B&B. Nel...

Monopoli, contrasto all’abbandono di rifiuti: sorpreso il titolare di un B&B. Nel 2020 elevate oltre 500 sanzioni

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Anziché smaltirli in modo corretto, ha preferito abbandonare i rifiuti che aveva raccolto. E adesso, dopo l’accurata indagine portata a termine dalla Polizia Locale di Monopoli, rischia una multa di almeno 500 euro. Protagonista della vicenda è il titolare di un B&B del borgo antico monopolitano, rintracciato grazie al lavoro degli uomini del comandante Michele Cassano.

I fatti di cui dovrà rispondere sono accaduti lo scorso 12 novembre, quando nella città vecchia sono stati ritrovati tre bustoni neri contenenti materiale edile di risulta, nonché rifiuti urbani indifferenziati con un enorme quantitativo di bottigliette di plastica, di rifiuto organico e di carta, contenuti in una busta in cellophane di confezionamento biancheria, marchiata con il logo di una lavanderia industriale di Monopoli.

Due agenti della Polizia Locale, con l’ausilio di un operatore di Energetikambiente, hanno così dato inizio alla caccia all’incivile. Tra i rifiuti, infatti, sono state ritrovate due prenotazione di voli aerei. Una traccia piccola ma importante, grazie alla quale, a seguito di consultazione di banche dati, i poliziotti sono arrivati ad avere il numero di cellulare di uno dei due titolari delle prenotazioni. Subito contattato, l’uomo ha confermato agli agenti la vacanza a Monopoli a fine settembre e la permanenza presso un B&B ubicato proprio nel Borgo Antico. Un’ulteriore conferma circa la responsabilità dell’abbandono dei rifiuti, poi, i due agenti l’hanno avuta dal titolare della lavanderia la cui busta era stata utilizzata come contenitore per i rifiuti, cancellando così ogni dubbio.

Dall’inizio del 2020, fanno sapere dal Comando della Polizia Locale di Monopoli, sono oltre 500 le sanzioni elevate per l’abbandono incontrollato di rifiuti. Un risultato raggiunto grazie al sapiente utilizzo delle tecnologie, come le fototrappole, ma anche, come nel caso specifico, grazie alla preparazione e alla caparbietà degli agenti.