35.2 C
Comune di Bari
sabato 31 Luglio 2021
Home Cronaca Monopoli, incivile dei rifiuti beccato dalla Polizia Locale in contrada Sant’Oceano: multa...

Monopoli, incivile dei rifiuti beccato dalla Polizia Locale in contrada Sant’Oceano: multa da 600 euro – VIDEO

Notizie da leggere

“Le sembianze erano quelle di un semplice trasloco in corso, ma in realtà si è trattato di un vero e proprio deposito illecito di materiale da parte di un soggetto su suolo privato”. Così il comandante della Polizia Locale di Monopoli, Michele Cassano, in relazione a un’importante attività di polizia giudiziaria ambientale attraverso cui è stato possibile individuare l’ennesimo incivile dei rifiuti, questa volta all’interno del territorio monopolitano e nello specifico in contrada Sant’Oceano.

Un’operazione portata a termine grazie al “fiuto” di alcuni agenti in borghese che, insospettiti dall’elevato carico di suppellettili trasportato da un autocarro intercettato su strada, hanno deciso di percorrere lo stesso tragitto del conducente del mezzo fino a contrada Sant’Oceano, alle spalle della Chiesa della Madonna del Rosario. Una volta lì, appostati a debita distanza, hanno potuto assistere allo scarico abusivo su un suolo di proprietà di un privato, del tutto ignaro della circostanza.

Colto sul fatto, quindi, l’uomo si è giustificato dichiarando agli agenti che il deposito gli era stato commissionato in maniera gratuita e che l’intento era quello di utilizzare il materiale per l’abbruciamento nel camino. “A tal proposito – conclude il comandante Cassano – è bene ricordare che questa pratica è vietata oltreché estremamente pericolosa, attesa l’elevata tossicità del materiale, capace di sprigionare pericolose diossine”.

Ulteriori attività d’indagine finalizzate alla ricostruzione dei fatti sono in corso da parte della Polizia Locale. Nel frattempo, constatate le violazioni commesse, oltre al pagamento di una sanzione pecuniaria di 600 euro, l’incivile beccato dagli agenti dovrà provvedere anche al corretto smaltimento dei rifiuti che aveva cercato di abbandonare.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche