11.8 C
Comune di Bari
sabato 17 Aprile 2021
Home Cronaca Torturarono fino alla morte due gattini adottati in Puglia, condannata coppia di...

Torturarono fino alla morte due gattini adottati in Puglia, condannata coppia di Bologna: 8 mesi di carcere

Da leggere

È stata confermata anche in Appello la condanna a otto mesi di carcere a carico di una coppia di Bologna ritenuta responsabile di maltrattamento di animali e già condannata in primo grado con sentenza del 9 gennaio 2020: la conferma è arrivata con sentenza della terza sezione penale della corte di Appello di Bologna emessa in data 16 febbraio.

La giovane coppia fu denunciata nel 2016 dall’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente, nella persona della vice presidente nazionale Antonella Brunetti, assistita dall’avvocato riminese Maria Luisa Trippitelli, per aver “torturato fino alla morte due gattini adottati in Puglia”.

I due, secondo le concordi testimonianze che furono presentate insieme alla denuncia, avevano eluso ogni dubbio perfino agli occhi dei veterinari presentandosi come “una coppia perfetta ed amorevole nei confronti dei gattini da adottare”.

Secondo quanto asserito nella denuncia presentata da AIDAA, “l’allarme è scattato quando dopo il ricovero di un gattino ferito in più zone del corpo vivendo in casa, Polizia Locale e veterinari, congiuntamente ai referenti locali e nazionali dell’associazione AIDAA, si sono attivati per il recupero del micio del quale non era stato comunicato il decesso, che era avvenuto a breve distanza di tempo dalle dimissioni della clinica veterinaria”.

I due condannati avevano sostenuto, mentendo, che il gatto era morto strozzato dal cibo rimasto in gola. Da qui le indagini che hanno portato alla condanna in primo grado, confermata in Appello, per il reato di maltrattamento causante le morte di animale ai sensi dell’articolo 544 ter del codice di procedura penale.

“Con questa sentenza- si legge in una nota dell’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente- si stabilisce una pietra miliare nella battaglia contro i maltrattamenti di animali, anche se in cuore nostro vorremmo veder applicate pene molto, ma molto più severe”.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche

Buon 48esimo Telebari!