13.7 C
Comune di Bari
domenica 17 Ottobre 2021
Home Cronaca Monopoli, 60enne con problemi psichici rifiuta il TSO e aggredisce agenti con...

Monopoli, 60enne con problemi psichici rifiuta il TSO e aggredisce agenti con pietre e coltello

Notizie da leggere

Si sarebbe barricata in casa per rifiutare il Trattamento Sanitario Obbligatorio (TSO) e, all’arrivo della Polizia Locale, avrebbe aggredito gli agenti con un grosso coltello e un masso di 2 chili.

Protagonista della vicenda, una donna di 60 anni, residente a Monopoli e con problemi psichici. Secondo quanto appreso, all’arrivo dell’ambulanza che avrebbe dovuto trasportarla in ospedale, la paziente si sarebbe chiusa a chiave in casa, minacciando dal balcone i sanitari del 118 con pietre e vasi.

Per entrare nell’abitazione, si è reso necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco. Una volta forzata la porta d’ingresso, la donna si sarebbe scagliata contro gli agenti, brandendo un coltello e una pietra.

“Un intervento particolare e pericoloso in cui i colleghi impegnati hanno saputo gestire al meglio e in sicurezza il rischio”, è quanto dichiarato dal comandante del Corpo Michele Cassano. “È stato grazie agli strumenti di autotutela in dotazione agli operatori (bastone distanziatore, spray urticante, giubbotto anti perforazione e guanti anti taglio) che si è evitato il peggio per l’incolumità della paziente, degli operatori sanitari e degli agenti che, prontamente, sono riusciti a disarmare con il distanziatore la signora ed ad immobilizzarla con le dovute tecniche previste”.

Solo dopo due ore di trattative, gli agenti sono riusciti a convincere la donna a raccogliere i suoi effetti personali e a seguire i sanitari del 118 per il trasporto nel reparto psichiatrico dell’ospedale di Putignano.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche