38.3 C
Comune di Bari
giovedì 29 Luglio 2021
Home Apertura Scoprono che prende il reddito di cittadinanza e lo licenziano, finimondo in...

Scoprono che prende il reddito di cittadinanza e lo licenziano, finimondo in azienda: 30enne arrestato a Triggiano

Notizie da leggere

Era stato licenziato dall’azienda agricola di Triggiano che lo aveva assunto regolarmente, con un contratto a tempo determinato sino a dicembre, poiché il consulente del lavoro della ditta si era accorto che percepiva già da diversi mesi 780 euro di reddito di cittadinanza. A quel punto, però, in azienda accade il finimondo. Il lavoratore, un 30enne cittadino nigeriano già da tempo residente in Italia, non ci sta. E pretende di poter continuare a lavorare pur percependo il reddito di cittadinanza.

Il giorno successivo al licenziamento si presenta comunque presso la ditta minacciando i titolari, che per cercare di calmarlo gli permettono di lavorare saldandogli la giornata. Il copione, però, si ripete il giorno successivo con pesanti minacce di morte. Questa volta gli ex datori di lavoro dell’uomo con fermezza gli dicono che lì non può più lavorare. E a quel punto le minacce diventano più serie: il 30enne si arma di un coltello e dal sellino del proprio ciclomotore prende una catena. Non chiede più lavoro, ma pretende del denaro.

La situazione si fa pericolosa e solo l’immediato l’intervento dei carabinieri, allertati dalla chiamata al 112 di alcuni dipendenti, evita il peggio. I militari, infatti, prontamente giunti sul posto, riescono a bloccare l’uomo, a disarmarlo e a mettergli ai polsi le manette. Il 30enne poi è stato portato nel carcere di Bari. I carabinieri hanno già interessato le autorità competenti per la revoca del beneficio del reddito di cittadinanza e il recupero delle somme indebitamente erogate.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche