25.9 C
Comune di Bari
domenica 26 Settembre 2021
Home Apertura Green pass falsi venduti online, ci sono indagati (minorenni) anche a Bari:...

Green pass falsi venduti online, ci sono indagati (minorenni) anche a Bari: 32 canali Telegram sequestrati – VIDEO

Notizie da leggere

La Polizia di Stato sta eseguendo una vasta operazione, denominata ‘Fake Pass’, di contrasto al commercio online di falsi green pass. Gli investigatori del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni di Roma, Milano e Bari, con il coordinamento delle procure della Repubblica presso i tribunali di Roma, Milano e dei minorenni di Bari, stanno eseguendo perquisizioni nei confronti degli amministratori di 32 canali Telegram, tutti prontamente sequestrati.

Al momento sono 4 le persone indagate, tra cui 2 minorenni, per i reati di truffa e falso. “Erano migliaia – spiegano gli investigatori – gli utenti iscritti ai canali. A loro veniva proposta, con garanzia assoluta di anonimato, la vendita dei green pass falsi, da pagare in criptovaluta o con buoni acquisto di piattaforme per lo shopping on-line, ad un prezzo compreso tra i 150 ed i 500 euro”.

“Gli utenti – dicono ancora gli inquirenti – venivano attratti con messaggi come “ciao, ti spiego brevemente come funziona: attraverso i dati che ci fornisci (nome e cognome, residenza, codice fiscale e data di nascita) una dottoressa nostra collaboratrice compila un certificato vaccinale e (quindi sì, risulti realmente vaccinato per lo Stato) e da lì il Green pass”. L’attività investigativa è tuttora in corso e mira all’identificazione degli amministratori di ulteriori canali individuati, ma anche degli acquirenti.

 


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche