9.5 C
Comune di Bari
sabato 29 Gennaio 2022
HomeCronacaReati online, nel 2021 boom di revenge porn e ‘sextortion’. In Puglia...

Reati online, nel 2021 boom di revenge porn e ‘sextortion’. In Puglia 13 arresti e 356 denunce

Notizie da leggere

Nel corso del 2021 si è verificato un significativo incremento dei casi di sfruttamento sessuale dei minori e di adescamento online: sono stati eseguiti, infatti, 137 arresti (+98% circa rispetto al 2020) e denunciate 1.400 persone (+17% rispetto al 2020). I dati sono contenuti nel report nazionale della Polizia Postale e delle Comunicazioni.

Particolarmente significativo, nell’ambito dei reati contro la persona commessi attraverso la rete, è l’aumento dei fenomeni di sextortion (+54% rispetto al 2020) e revenge porn (+78% rispetto al 2020) con oltre 500 casi trattati e 190 autori di reato denunciati.

In merito ai fenomeni di phishing, smishing e vishing (tecniche utilizzate per carpire illecitamente dati personali e bancari) la Postale rileva il sensibile aumento dei casi trattati (+27%), oltre 18.000, relativi al furto di credenziali per accesso ai sistemi di home banking, di numeri di carte di credito e di chiavi private di wallet di cryptovalute a fronte dei quali sono state denunciate 781 persone.

In Puglia, nel 2021, sono state arrestate dalla Polizia Postale 13 persone. Ben 356 quelle denunciate. I casi trattati sono stati 2.424. A finire in manette per reati legati alla pedopornografia sono state 8 persone, 53 quelle denunciate a fronte di 35 casi trattati. Un arresto e 61 denunce nell’ambito dei reati contro la persona. Tre arresti e 158 denunciati per le truffe online, con importi relativi a transazioni illecite pari a quasi 3 milioni. Stessa cifra derivante dalle frodi online, tipologia di reato che ha portato a un arresto e 3 denunce.

Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Impossibile copiare il testo!